Lezione serale #51 Ghirindon

 
Gabriele Rastaldo
Seguimi su:

Gabriele Rastaldo

Fondatore della pagina Facebook Il Mugugno Genovese
Autore e Fondatore del sito www.ilmugugnogenovese.it
Gabriele Rastaldo
Seguimi su:

LEGGI BENE TUTTO PER CAPIRE DI CHE SI TRATTA.
Lezione serale #51 Ghirindon “Perché t’impari un po’ di parole cosi quando vieni a trovarci sai come
interpretare”

Prima di iniziare ti ricordo di lasciare un voto con le stelline presenti in cima all’articolo a seconda di quanto ti è piaciuta la lezione serale! Grassie 🙂

Stasera una parola più specifica, particolare, dal suono simpatico! Una lezione più breve di altre, ma a parer mio, molto interessante per chi non conoscesse la traduzione di questo vocabolo.
Partiamo, come di consueto, con la definizione dal Dizionario Frisoni: Ghirindon, s.m (F.) comodino, tavolino da notte.
Uno di quei termini che non molti conoscono. Un termine antico che alcuni hanno sentito solo grazie a Gilberto Govi. Il comico, infatti, utilizzava correntemente questo vocabolo, portandolo alle orecchie di una platea che piano piano andava dimenticando la lingua ligure. Vi riporto un esempio…

L’origine della parola, con tutta sicurezza, deriva dal francese “guéridon” (tavolino rotondo), dal sec. XVII. Nel genovese, invece, appare documentato per la prima volta nel dizionario Olivieri, 1841.
Pronuncia: Come già spiegato altre volte, quando non viene messa alcuna accento sulla “o” viene letta “u” dunque Ghirindon si pronuncia ghirindun.


Scopri qual’è “missione” cerchiamo di portare avanti per far tornare il Genovese, tutti insieme. CLICCA QUI e dagghe ‘na letta:)


Per finire, qui sotto cliccando sul bottone giallo, se vuoi puoi contribuire anche tu al pagamento del dominio annuale del Mugugno Genovese e supportare tutte le spese per il miglioramento del sito!
Non ho sponsor e sono troppo “scomodo” perché qualcuno si interessi al sito, quindi ho pensato di aprire una finestra di questo tipo per chi volesse dar il proprio sostegno 🙂

Se vedemmo zueni!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*